Home‎ > ‎

Glossario

AIKIDO - KARATE - JUDO

 
Glossario Giapponese Generico     
 

A
  • Ai    armonia.
  • Aikido    "via dell'armonia con l'energia universale"; arte marziale giapponese creata da O Sensei Ueshiba Morihei.
  • Ainuke    situazione di combattimento in cui non c'è vittoria né sconfitta.
  • Arigato    grazie.
  • Ate (o Atemi)    percossa.
  • Awase    coordinazione, armonizzazione.
  • Ayumi ashi    marcia normale.

B
  • Bassai    penetrare la fortezza, nome di kata di Karate do (es. Bassai Dai e Bassai Sho, Matsumura no Bassai, Oyatomari no Bassai ecc.) anticamente (in alcune scuole tuttora) chiamati Passai.
  • Bo    bastone di legno (lungo circa 180-185 cm.).
  • Bokken (o Bokuto)    spada di legno.
  • Bu    marziale, guerriero.
  • Budo    "via" marziale, insieme delle arti marziali giapponesi.
  • Bunkai    applicazione pratica di un kata (lett.: smontaggio).
  • Bushi    nobile guerriero.
  • Bushido    "via" del guerriero, codice cavalleresco medievale giapponese.

C
  • Chi    terra.
  • iChika    vicino
  • Chudan    livello medio.

D
  • Dachi (o Tachi)    posizione del corpo.
  • Dan    livello, grado di cintura nera.
  • Deai    anticipo, incontro.
  • Do    "via", cammino (Tao in cinese)
  • Dojo    "luogo dove si cerca la via", palestra di arti marziali tradizionali, luogo in cui si pratica meditazione Zen.

E
  • Embusen    tracciato d'esecuzione (del kata).
  • Empi     "volo di rondine": è il nome di un kata di Karate do anticamente (in alcune scuole tuttora) chiamato Wanshu.
  • Empi (o Hiji)    gomito.

F
  • Fudo    immobile, immutabile, consolidato.
  • Fudo dachi    posizione consolidata.
  • Fudo shin    spirito inamovibile, mente immobile.
  • Fudo tai    corpo immobile.

G
  • Gamae    guardia (v. Kamae).
  • Gankaku    "gru su una roccia": nome di un kata di Karate do anticamente (in alcune scuole tuttora) chiamato Chinto.
  • Gassho    saluto a mani giunte.
  • Ge    basso.
  • Gedan    livello basso.
  • Gedan gamae    guardia bassa.
  • Geri    calcio (vedi Keri).
  • Gi    uniforme.
  • Go    cinque, forza.
  • Go no sen    difesa e contrattacco dopo l'attacco avversario. (v. Hyoshi, Sen no sen e Tai no sen).
  • Gohon kumite    combattimento convenzionale su cinque attacchi.
  • Goju ryu    stile di Karate do di area Shorei creato da Sensei Miyagi Chojun.
  • Gyaku    opposto, contrario.
  • Gyaku hanmi    posizione semifrontale inversa.

H
  • Hachi    otto.
  • Hachiji (o Hachinoji) dachi    posizione naturale eretta.
  • Hai    sì.
  • Hajime    cominciare, partire, eseguire.
  • Hangetsu    mezza luna. E' anche il nome di un kata di Karate do anticamente (in alcune scuole tuttora) chiamato Seishan.
  • Hangetsu dachi    posizione della mezza luna.
  • Hanmi    posizione semifrontale.
  • Happo    otto direzioni.
  • Hara    ventre, addome.
  • Hara kiri    taglio del ventre (suicidio rituale - v. seppuku).
  • Haragei    intuirsi a vicenda senza rendere espliciti i pensieri (lett.: tecnica del ventre).
  • Harai (o Barai)    spazzare, parare spazzando, falciare.
  • Heian    mente pacifica, nome di cinque kata di Karate do (H.Shodan, H.Nidan, H.Sandan, H.Yodan ed H.Godan) anticamente (in alcune scuole tuttora) chiamati Pinan.
  • Heiho (o Hyoho)    "via della pace", strategia di combattimento.
  • Heiko    parallelo.
  • Heiko dachi    posizione eretta a piedi paralleli.
  • Heiko tsuki    pugni paralleli.
  • Heimin    sudditi comuni.
  • Heisoku dachi    posizione eretta a piedi completamente uniti.
  • Hejo    la strategia.
  • Hidari    sinistra.
  • Hiji ( o Empi)    gomito.
  • Hikite    richiamo della mano.
  • Hishiryo    pensare senza pensare, al di là del pensiero.
  • Hitotsu    primo.
  • Hoko    alabarda.
  • Hyaku    cento.
  • Hyoho (o Heiho)    strategia di combattimento.
  • Hyoshi    cadenza, ritmo, integrazione delle cadenze che collegano ritmicamente uno o più soggetti e l'ambiente circostante nel quadro di un'attività culturale costituita in maniera tale da formare un equilibrio o un'armonia d'insieme.

I
  • Ichi    uno.
  • Ikebana    arte di disporre i fiori.
  • Ippon    uno solo, è anche un termine arbitrale che indica una tecnica perfetta alla quale si attribuisce un punto pieno (v. Wazari).
  • Ippon kumite    combattimento convenzionale ad un attacco.
  • Iyé    no.

J
  • Jion    nome di un santo buddista e di un kata di Karate do (probabilmente creato nell'omonimo tempio di Jion ji).
  • Jitsu (o Jutsu)    tecnica.
  • Jitte (o Jutte)    "dieci mani": nome di un kata di Karate do.
  • Jiyu ippon kumite    combattimento semilibero ad un attacco.
  • Jiyu kumite    combattimento libero.
  • Jo    alto, luogo, bastone di legno (alto circa 120-140 cm.).
  • Jodan    livello alto.
  • Jodan gamae    guardia alta.
  • Ju    dieci, cedevolezza, dolcezza.
  • Ju jitsu    "arte della cedevolezza"; arte marziale tradizionale giapponese a mani nude.
  • Judo    "via della cedevolezza"; arte marziale giapponese creata da O Sensei Kano Jigoro come evoluzione del Ju jitsu.
  • Juji    incrociare, croce.
  • Jutte (o Jitte)    "dieci mani": nome di un kata di Karate do.

K
  • Kaiten    ruota.
  • Kama    piccola falce usata per tagliare il riso; attualmente è un'arma del Kobudo normalmente usata in coppia.
  • Kamae    guardia (nelle parole composte diventa gamae).
  • Kami    dei.
  • Kamikaze     "il vento degli dei": durante la seconda guerra mondiale indicava i combattenti che si suicidavano con i loro aerei contro obiettivi militari nemici.
  • Kanji    ideogrammi cinesi che formano la base del linguaggio scritto giapponese.
  • Kanku    "osservando il cielo", nome di kata di Karate do (es. Kanku Dai e Kanku sho) anticamente (in alcune scuole tuttora) chiamati Kushanku (v.).
  • Kara    vuoto.
  • Karaku    leggermente.
  • Karate    mano vuota.
  • Karate do    "la via della mano vuota"; arte marziale tradizionale nata nell'isola di Okinawa.
  • Karate gi    uniforme per la pratica del Karate do.
  • Karateka    praticante di Karate do.
  • Kata    forma, modello, esercizio di stile, stampo, spalla.
  • Kata guruma    tecnica di proiezione sulle spalle.
  • Katana    spada lunga dei Samurai.
  • Kawashi    schivata.
  • Keage (o Kebanashi)    frustato, di slancio.
  • Kekomi    penetrante, di spinta.
  • Ken    spada, pugno.
  • Kendo    "via" della spada; arte marziale sviluppata dal Ken jitsu.
  • Ken-jitsu    tecnica della spada; scherma tradizionale giapponese.
  • Keri    calcio. Nelle parole composte diventa geri.
  • Ki    energia universale, energia vitale, respiro (in cinese Ch'i).
  • Ki ko    esercizi di rafforzamento energetico (in cinese Ch'i Kung).
  • Kiai    unione di energia, armonia dell'energia interna dell'uomo con quella dell'universo, emissione sonora nelle tecniche definitive.
  • Kiba dachi    posizione del "cavaliere".
  • Kihon    fondamentali per lo sviluppo del Ki.
  • Kihon kumite    combattimento fondamentale.
  • Kikai    "mare d'energia", parte del ventre situata sotto l'ombelico.
  • Kime    massima concentrazione di energia focalizzata in un punto (lett.: decisione estrema).
  • Kiri    fendente, tagliente.
  • Kiritsu    alzarsi.
  • Kizami    improvviso.
  • Koan    problema contraddittorio, principio di verità eterna trasmesso da un maestro.
  • Kobudo    disciplina marziale sviluppatasi ad Okinawa in cui vengono usate le armi non convenzionali quali Sai, Tonfa, Bo, Nunchaku, Kama, Eku, ecc... (lett.: antiche arti marziali).
  • Kokutsu dachi    posizione di guardia arretrata.
  • Kosa    incrociare.
  • Kosa dachi    posizione a piedi incrociati.
  • Ku    nove, vuoto, vacuità.
  • Kubi    collo.
  • Kumi    incontro.
  • Kumite    combattimento (lett.: incontro di mani).
  • Kyo    debolezza, vulnerabilità.
  • Kyu    classe, grado inferiore.
  • Kyudo    la via dell'arco - arte marziale giapponese di tiro con l'arco.
  • Kyusho    punti vitali.

M
  • Ma (o Ma-ai)    distanza giusta di combattimento, intervallo spazio temporale con un'idea di movimento.
  • Mae (o Zempo)    frontale, in avanti.
  • Mae ashi    gamba davanti.
  • Mae (o Zempo) ukemi    caduta in avanti.
  • Makiwara    bersaglio elastico per allenare i colpi (lett.: fascio di paglia).
  • Mawashi    circolare.
  • Meikyo    nome di un Kata di Karate-do (lett.: specchio luminoso).
  • Migi    destra.
  • Morote    due mani.
  • Mushin no shin    concetto Zen della "mente senza mente".
  • Mushotoku    senza scopo né spirito di profitto.
  • Muto    tecnica per combattere senz'arma un uomo armato di spada (lett.: senza spada).

N
  • Nagashi    deviare, fluire, accompagnare.
  • Nage waza    tecniche di proiezione.
  • Naginata    alabarda giapponese.
  • Naname    obliquamente, diagonalmente.
  • Neko    gatto.
  • Neko ashi dachi    posizione del gatto.
  • Ni    due.
  • Nidan     secondo grado.
  • No    antichissima forma di teatro giapponese.
  • Nukite    mano a lancia.
  • Nunchaku    arma derivata da un attrezzo agricolo formata da due bastoni uniti da una corda o da una catena.

O
  • O    grande.
  • Oi    che prosegue, avanzare.
  • Oi tsuki    pugno che prosegue, pugno lungo.
  • Oikomi    entrare avanzando.
  • Okinawa    isola dell'arcipelago delle Ryu Kyu.
  • Okinawa te    (lett.: mano di Okinawa) tecniche di combattimento a mano nuda originarie dell'isola di Okinawa che sono all'origine del Karate.
  • Omote    fronte, facciata, diritto (in contrapposizione ad Ura - rovescio).
  • Osae    pressante.
  • Oshi    spingere.
  • Otoshi    spingere verso il basso.

R
  • Rei    saluto.
  • Ren    combinare, collegare.
  • Ritsu rei    saluto tradizionale in piedi.
  • Roku    sei.
  • Ronin    guerriero senza padrone.
  • Ryo    entrambi.
  • Ryu    stile o scuola.

S
  • Sabaki    schivare.
  • Sado    la "via del tè".
  • Sai    arma del Kobudo solitamente usata in coppia; è uno stiletto in ferro munito di due bracci ricurvi detti yoku che si trovano tra l'elsa (tsuka) e il corpo (monouchi).
  • Sake    vino ottenuto dalla fermentazione del riso.
  • Samurai    soldato di ventura giapponese, sinonimo di bushi.
  • San    tre.
  • Sanchin dachi    posizione a clessidra.
  • Sandan    terzo grado.
  • Satori     illuminazione, risveglio alla verità cosmica.
  • Seiza    posizione in ginocchio (v. anche Zazen).
  • Sen    iniziativa.
  • Sen no sen    attaccare nel momento in cui l'avversario decide di attaccare (v. Hyoshi, Tai no sen e Go no sen).
  • Sensei    maestro di dojo.
  • Sensei ni rei    saluto al Maestro.
  • Seppuku    suicidio rituale giapponese eseguito tagliandosi l'addome (v. hara kiri).
  • Shi    quattro, morte.
  • Shiatsu    digitopressione tradizionale giapponese.
  • Shichi    sette.
  • Shiho    nelle quattro direzioni.
  • Shikko    movimento in ginocchio (v. Seiza e Suwariwaza).
  • Shin    spirito, cuore, anima di una persona o di una cosa (è analogo al termine Kokoro).
  • Shinai    spada di bambu.
  • Shinto    religione politeista giapponese (lett.: la via degli dei).
  • Shito ryu    stile di Karate do creato da Sensei Mabuni Kenwa.
  • Shizen tai    posizione naturale.
  • Sho    piccolo (in contrapposizione a Dai - grande), primo, palmo, mano.
  • Shodan    primo grado.
  • Shogun    alto dignitario feudale che, sotto il regno degli imperatori del Giappone, deteneva il potere effettivo.
  • Shomen    di fronte, davanti, anteriore.
  • Shomen ni rei    saluto di fronte (nelle manifestazioni è il saluto al pubblico.
  • Shomen uchi     percossa in avanti (solitamente in shuto).
  • Shoto    pseudonimo con cui Sensei Funakoshi Gichin, Maestro di Karate do, firmava le sue poesie (lett.: onde di pino).
  • Shotokai    "collegio di Shoto". Organizzazione formata dagli allievi di Sensei Funakoshi per aiutare il Maestro. Nome dello stile di Karate do sviluppato da Sensei Egami Shigeru quale evoluzione della scuola del suo Maestro Sensei Funakoshi Gichin.
  • Shotokan    "scuola di Shoto". Nome del dojo di Sensei Funakoshi Gichin ora sede della Japan Karate do Shotokai Association. Nome dello stile di Karate do sviluppato da Sensei Funakoshi Yoshitaka quale evoluzione della scuola del padre Sensei Funakoshi Gichin.
  • Shu (o Te)    mano.
  • Shuto    taglio esterno della mano (dalla parte del mignolo).
  • Sochin    nome di un Kata di Karate-do (lett.: So = forza e Chin = calma).
  • Sochin dachi    posizione forte e calma.
  • Sumo    lotta tradizionale giapponese.
  • Sutra    inno religioso.
  • Suwari    inginocchiarsi in Seiza.
  • Suwariwaza    tecniche in ginocchio (v. Shikko e Seiza).

T
  • Tachi    spada lunga dei Samurai.
  • Tai    corpo, attendere (contrapposto a Ken = attaccare).
  • Tai no sen    parare e contrattaccare contemporaneamente all'attacco avversario (v. Hyoshi, Sen no sen e Go no sen).
  • Tai sabaki    rotazione del corpo, schivata.
  • Taikyoku    causa primaria, nome di tre kata(T.Shodan, T.Nidan e T.Sandan creati da Sensei Funakoshi Gichin.
  • Tanden    basso addome.
  • Tanto    pugnale.
  • Tatami    materassina (in origine era di paglia di riso pressata).
  • Te (o Shu)    mano.
  • Tekki    "montando a cavallo": nome di tre kata di Karate do (T.Shodan, T.Nidan e T.Sandan) anticamente (in alcune scuole tuttora) chiamati Naihanchi.
  • Ten    cielo, universo.
  • To de    "mano cinese", sinonimo di Okinawa te (v.).
  • Tobi    saltare.
  • Tonfa    arma derivata da attrezzo agricolo formata da un basone con impugnatura perpendicolare, di solito usato in coppia.
  • Tori    colui che attacca.
  • Tsuki (o zuki)    attacco diretto di pugno.
  • Tsuri ashi    scivolamento del corpo (v. Yori ashi e Okuri ashi).

U
  • Uchi    percossa, interno.
  • Uchi hachiji dachi    posizione naturale a piedi convergenti.
  • Ude    avambraccio.
  • Uke    parata, bloccaggio, colui che subisce un attacco.
  • Ukemi    caduta.
  • Undo    esercizio.
  • Ura     nascosto, dissimulato, rovescio (in contrapposizione ad Omote - diritto, evidente, di facciata).
  • Ushiro    indietro.

W
  • Wado ryu    scuola della via della pace; stile di Karate do creato da Sensei Otsuka Hironori.
  • Waki gamae    guardia di profilo.
  • Wakizashi    spada corta dei Samurai.
  • Waza    tecnica.
  • Wazari (o Waza-ari)    termine arbitrale per indicare una tecnica valida ma non perfetta che determina l'attribuzione di un mezzo punto; due Wazari determinano un Ippon (v.).

Y
  • Yame    arrestarsi, fermarsi.
  • Yari    lancia giapponese.
  • Yoi    pronti, attenzione, a posto, stato di attenzione psicofisica da cui si inizia ogni azione.
  • Yoko    laterale.
  • Yomi    previsione, intuizione della volonta dell'avversario, arte di prevedere e prevenire.
  • Yomu    prevenire, prevedere, leggere, intuire, decifrare.
  • Yori ashi    scivolamento del corpo in avanti (v. Tsuri ashi e Okuri ashi).

Z
  • Za    posizione seduta.
  • Zanshin    stato mentale di allerta (lett.: mantenere lo spirito).
  • Zazen    meditare in posizione Seiza.
  • Zarei    saluto formale in posizione Seiza.
  • Zempo (o Mae)    in avanti.
  • Zempo (o Mae) ukemi    caduta in avanti.
  • Zen    (dyana in sanscrito e ch'an-na in cinese) corrente contemplativa di buddismo mahayana (o del grande veicolo) fortemente influenzata dal taoismo filosofico cinese.
  • Zenkutsu dachi    posizione frontale, posizione di guardia avanzata.
  • Zenpo    direzione frontale.
  • Zori    sandali di paglia.
  • Zuki (o Tsuki)    colpo diretto di pugno (abitualmente si scrive tsuki).
Comments