Karate‎ > ‎Kata‎ > ‎

Ryuei-ryu

Ryūei Ryu (劉衛流 Ryūei-ryū?) è uno stile Okinawense di karate. È originariamente uno stile di famiglia degli Nakaima di Naha e oggi uno degli stili okinawensi di karate riconosciuti internazionalmente. Questo stile di Karate è stato introdotto per la prima volta ad Okinawa attorno al 1875 da Norisato Nakaima. Nato da genitori benestanti a KumeOkinawa, Nakaima è stato un bravo scolaro e, all'età di 19 anni, partì per FuchouCina, per studi avanzati delle arti marziali. Là, una ex-guardia dell'ambasciata cinese nell'arcipelago Ryu Kyu, chiamata Ru Ru Ko, lo introduce allo studio della boxe cinese. Ru Ru Ko insegnò a Sakiyama Kitoku e, secondo alcune fonti, anche a Kanryo Higashionna. Nakaima fu accettato come discepolo e, dopo oltre 7 anni di allenamento, ricevette un certificato di graduazione dal maestro. Prima di ritornare ad Okinawa, viaggiò per la Cina apprendendo altre forme di combattimento (armate e disarmate). Tornato ad Okinawa, trasmise il curriculum completo della sua scuola al figlio Kenchu, che lo trasmise a sua volta al primogenito Kenko. Fu lui che, nel 1971, decise di aprire al mondo il suo stile. Tra i suoi allievi ricordiamo Tsuguo Sakumoto, Tomohiro Arashiro, Takeyuki Kinjo e ovviamente il figlio Kenji Nakaima.

I kata Ryuei-ryu sono i seguenti:

Sanchin (サンチン) (Tre Battaglie)

Niseishi (ニセーシー) (Ventiquattro)

Sanseiru (サンセールー) (Trentasei)

Seiunchin (セーユンチン) (Settantadue)

Seisan (セーサン)(Tredici)

Pāchū (パーチュー) (La Spire del Drago Danzante)

Tencho

Kururunfa (クルルンファ)

Suparimpei (108)

Ohan (オーハン)

Heiku (ヘイクー) (Tigre Nera)

Paiku (パイクー) (Tigre Bianca)

Anan (Zona della Cina)